Comportamenti problematici nell’adolescenza

Nell’adolescenza non si è ancora maturi e non si è più bambini. Prima si poteva non rispettare le richieste dei genitori o degli insegnanti, ma interiormente si aveva fiducia che fossero comunque richieste giuste. Nell’adolescenza invece si mette in discussione la richiesta dell’adulto perché si pensa al proprio futuro, si sta costruendo l’identità.

Si fanno le scelte, in base alla percezione delle risorse disponibili e alla valutazione di quelle che si ritengono necessarie per raggiungere il proprio progetto personale.

La figura adulta può aiutare, soprattutto facendo da tramite con le reali proposte della società, ma le scelte sono fatte soprattutto in base all’autostima. Per poter intervenire in questo processo l’adulto dovrà dar molto peso all’ascolto, passivo ed emotivo, con il rischio di non sapere gestire un dato momento di sconforto, quando si accorge di non essere adeguato o di non essere accettato.

In tal caso, in entrambe le parti, mancando la fiducia in se stessi, possono insorgere dei comportamenti problematici.

Il senso di inadeguatezza, l’esclusione, il senso di rifiuto altera la relazione affettiva intergenerazionale, spingendo ciascuno a trarre conforto e conferma tra i suoi pari, in quanto li si ritiene più adeguati per farsi capire.

Le strategie per rimediare a questa situazione devono essere studiate caso per caso. L’esame caratteriale e della personalità, al fine di costruire un buon dialogo educativo, lo sviluppo dei punti di forza, a partire dalle situazioni di confusione e debolezza, permettono di mitigare gli effetti di un momento di transizione importante, che, in un’epoca di comunicazione digitale, rapida, superficiale e basata spesso sull’aspetto esteriore, tende a portare all’eccesso i comportamenti lesionistici o autolesionistici delle parti in causa.

Grafologia Moderna

per esaminare le caratteristiche personali e ideare le strategie operative

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrFacebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblr

Leave a Comment