Sangue blu

uomini bluIn tema di Cromoterapia si può anche trattare del famoso detto “Sangue Blu”, utilizzato per i nobili.

Cos’è il “sangue blu”?

I nobili aristocratici sono forse degli “extraterrestri”?!

Qualcuno…. lo suppone!

Per scoprirlo occorre andare indietro di qualche millennio, quando l’essere umano passò da “nomade, cacciatore, raccoglitore” a “stanziale, agricoltore, allevatore”.

In quell’epoca remota, con l’urbanizzazione, si formarono le gerarchie sociali, in cui ognuno aveva un particolare compito: agricoltore, allevatore, artigiano, commerciante, soldato, sacerdote, ecc.

uomini sangue bluI capi e le loro famiglie costituirono una particolare élite dinastica, con funzioni di comando amministrativo, esponendosi sempre meno alle intemperie e all’esposizione solare.

Mentre il duro lavoro nei campi “abbronzava” la ruvida pelle del popolo, l’aristocrazia evitava il più possibile l’esposizione ai raggi del sole, impallidendo la pelle ed evidenziando il colore tendente al blu delle vene sottocutanee.

Il colore “blu” (cioè pallido) era dunque sinonimo di “aristocratico benestante”, da qui l’uso di chiamare “sangue blu” i nobili.

Cromoterapia: esempi applicazioni pratiche

Home

 

 

FacebooktwitterpinterestlinkedintumblrFacebooktwitterpinterestlinkedintumblr
google_plusgoogle_plus

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.