Abilità mente-corpo

psicosomatico“Psico-somatico è un’area di mezzo tra corpo e mente”.

Durante la nascita, il feto, uscendo dal corpo materno, riceve un particolare imprinting che a partire dalla testa per terminare al collo, fissa in 12 zone corporee caratteristiche le “funzioni” relazionali psichiche relative agli stimoli ricevuti.

musubi dachi

Musubi dachi: posizione da cui tutto si genera

L’uscita della testa dal ventre materno è la “manifestazione”.

Come lo sviluppo delle gemme nel risveglio primaverile, in questo prorompere al mondo esterno, vi è un potente riferimento alle energie tipicamente maschili (falliche).

L’istantaneo blocco a livello del collo dopo l’espulsione della testa, crea invece il consolidamento, la fissazione su ciò che già si possiede, con una repentina sedazione del movimento estrovertito.

La zona del collo è quindi relativa all’energia tipicamente femminile, terrena, fissa.

monaco soldato in guerra interiorePoi, per far uscire le spalle, è necessario un minimo senso rotatorio, o a sinistra o a destra, che evoca la relazione con il dualismo tipico di questo universo (acceso-spento, numeri binari, yin-yang ecc.).

Le braccia, le spalle, le clavicole, i polmoni, sono quindi legati all’agire razionale, all’apprendimento per ragionamento e confronto.

Così di seguito, il corpo, uscendo, fisserà gli stimoli di ciascun passaggio evolutivo che qui di seguito, nella galleria fotografica, è esemplificato nelle apposite slide.

Se il feto dovesse essere partorito podalico o con parto cesareo, il meccanismo di imprinting, essendo stato selezionato evolutivamente da milioni di anni, non porterebbe a modifiche nelle zone funzionali di riferimento, ma gli imprinting sarebbero invertiti o caotici, quindi, per tornare in armonia, dovrebbero poi essere riorganizzati durante le successive fasi di crescita.

Le nozioni relative al rapporto funzionale psicosomatico sono utili in questi campi del benessere naturale:

  • In Cromoterapia Moderna questi dati sono utilizzati per comunicare ad una certa zona cromatica un particolare colore.
  • In Riflessologia Funzionale le zone sono specializzate a seconda della tecnica olistica che si applica per sedare o tonificare.
  • In Grafoterapia si studiano le zone di somatizzazione grafica dei problemi mente-corpo, esaminando gli “intozzamenti” della scrittura.
  • In Astrologia Psicofisica le zone corporee sono riferite alla combinazione spazio-tempo che definisce le caratteristiche di un certo punto terrestre in un particolare momento.

La terminologia e la simbologia sono tratte dall’antica tradizione occidentale che è basata sulle qualità di 4 elementi + 1 (fuoco, terra, aria, acqua, sublimati nell’etere), chi fosse più addentro alla cultura orientale dei cinque elementi (fuoco, terra, metallo, acqua, legno), potrebbe giungere a conclusioni simili, pur percorrendo una via deduttiva differente.

Questo sito web utilizza i cookie: Utilizzo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il mio traffico. Inoltre fornisco informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrFacebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblr

I commenti sono chiusi